lba

Palermo

Domenicale
Il 21 maggio noi delle classi quarte abbiamo partecipato ad una visita guidata alle Saline di Trapani e all’isola di Mozia. Un’esperienza unica, ricca di stimoli culturali incentrati su storie di ieri e di oggi, relative al programma didattico svolto durante l’anno scolastico. La mattina, arrivati a Trapani, dopo aver visto il mulino, una guida del WWF ha spiegato l’importanza della “Riserva Naturale” presso le Saline, dove in silenzio, abbiamo riconosciuto i versi di tanti animali. Abbiamo scoperto il motivo per cui alcune saline si tingono di rosa: infatti, alcuni uccelli si nutrono di animali acquatici, come il gamberetto che rende rosa l’acqua e depongono le loro uova presso le saline. Con binocoli e cannocchiali é stato possibile osservare i fenicotteri rosa. In seguito, abbiamo visitato il Museo del Sale, dove una guida molto divertente ci ha spiegato l’uso degli attrezzi per l’estrazione del sale e l’importanza del sale grosso che è meno trattato chimicamente e piu’ricco di iodio e magnesio. Nel pomeriggio, dallo Stagnone di Marsala, sulle orme dei Fenici, con l’imbarcadero siamo sbarcati sull’isola di Mothia: un piccolo gioiello naturale e archeologico, il cui nome è legato alla famiglia Whitaker, facoltosi commercianti inglesi che l'acquistarono agli inizi del '900, dando vita agli scavi che hanno portato alla luce testimonianze di grande interesse.
Orientamento 3^B La vendemmia 1^A - 1^B Origine vita 3^B la martorana 2^A - 2^B RICICLO
lba

Palermo

Il 21 maggio noi delle classi quarte abbiamo partecipato ad una visita guidata alle Saline di Trapani e all’isola di Mozia. Un’esperienza unica, ricca di stimoli culturali incentrati su storie di ieri e di oggi, relative al programma didattico svolto durante l’anno scolastico. La mattina, arrivati a Trapani, dopo aver visto il mulino, una guida del WWF ha spiegato l’importanza della “Riserva Naturale” presso le Saline, dove in silenzio, abbiamo riconosciuto i versi di tanti animali. Abbiamo scoperto il motivo per cui alcune saline si tingono di rosa: infatti, alcuni uccelli si nutrono di animali acquatici, come il gamberetto che rende rosa l’acqua e depongono le loro uova presso le saline. Con binocoli e cannocchiali é stato possibile osservare i fenicotteri rosa. In seguito, abbiamo visitato il Museo del Sale, dove una guida molto divertente ci ha spiegato l’uso degli attrezzi per l’estrazione del sale e l’importanza del sale grosso che è meno trattato chimicamente e piu’ricco di iodio e magnesio. Nel pomeriggio, dallo Stagnone di Marsala, sulle orme dei Fenici, con l’imbarcadero siamo sbarcati sull’isola di Mothia: un piccolo gioiello naturale e archeologico, il cui nome è legato alla famiglia Whitaker, facoltosi commercianti inglesi che l'acquistarono agli inizi del '900, dando vita agli scavi che hanno portato alla luce testimonianze di grande interesse.
Domenicale
Orientamento 3^B Vendemmia 1^A - 1^B Origine vita 3^B la martorana 2^A - 2^B RICICLO