Il museo del giocattolo a Bagheria
La divisione Oggi è il primo d’ Aprile! La classe 2B ha accolto il nuovo mese con un nuovo argomento: la divisione! Ma come affrontare un argomento che sembra tanto difficile? Niente di più facile : attraverso il gioco! I bambini sono stati posti davanti ad una situazione - problema: distribuire equamente alcuni orsetti glitterati a tre compagni. Aiutandoci anche con la rappresentazione grafica alla lavagna la classe ha eseguito attentamente questa divisione nella realtà e l’esperienza , accompagnata dagli appunti della lezione, ha permesso di comprendere facilmente questo argomento. I bambini sono stati immersi quindi, in un compito di realtà, ovvero una situazione-problema, vicina al mondo reale, da risolvere utilizzando conoscenze e abilità già acquisite, mettendo in pratica capacità di problem-solving. L’impegno di lavoro richiesto ad ogni alunno si colloca nella zona di sviluppo prossimale di ciascuno, in cui non si «conosce ancora bene» la situazione e la risoluzione , ma si possiedono tutti gli strumenti cognitivi per affrontarla e risolverla insieme! Ancora una volta la strategia dell’ “imparare giocando “ ha avuto successo ! maestra Silvia
lpf
La divisione Oggi è il primo d’ Aprile! La classe 2B ha accolto il nuovo mese con un nuovo argomento: la divisione! Ma come affrontare un argomento che sembra tanto difficile? Niente di più facile : attraverso il gioco! I bambini sono stati posti davanti ad una situazione - problema: distribuire equamente alcuni orsetti glitterati a tre compagni. Aiutandoci anche con la rappresentazione grafica alla lavagna la classe ha eseguito attentamente questa divisione nella realtà e l’esperienza , accompagnata dagli appunti della lezione, ha permesso di comprendere facilmente questo argomento. I bambini sono stati immersi quindi, in un compito di realtà, ovvero una situazione- problema, vicina al mondo reale, da risolvere utilizzando conoscenze e abilità già acquisite, mettendo in pratica capacità di problem-solving. L’impegno di lavoro richiesto ad ogni alunno si colloca nella zona di sviluppo prossimale di ciascuno, in cui non si «conosce ancora bene» la situazione e la risoluzione , ma si possiedono tutti gli strumenti cognitivi per affrontarla e risolverla insieme! Ancora una volta la strategia dell’ “imparare giocando “ ha avuto successo ! maestra Silvia
Il museo del giocattolo a Bagheria
lpf
1 Aprile 2019
La divisione
1 Aprile 2019
La divisione